Il giardino estivo: cosa seminare in primavera con l’aiuto di YOYO by FITT

Il giardino estivo: cosa seminare in primavera con l’aiuto di YOYO by FITT

Ornamentali, commestibili, aromatiche, da fiore: le piante da mettere a dimora in primavera sono tante! Tutte diverse e tutte coloratissime.

In questo periodo dell’anno il giardinaggio e l’impianto di nuovi semi sono favoriti dalla bella stagione. Seminare le piante da fiore è sicuramente il metodo migliore per circondarsi del tripudio di colori e profumi che sono i mesi estivi. Pigrizia o mancanza di tempo inducono spesso ad acquistare piantine già fiorite, pronte per essere trapiantate. Più interessante sarebbe invece anche provare a seminare differenti varietà nei propri giardini.

Cosa piantare in questo periodo?

La decorazione dei nostri angoli verdi partirà proprio della materia prima che comporrà il nostro semenzario stagionale.

Ad aprile e maggio prediligete seminare piante da fiore come zinnia, tagete, celosia. Giardini e terrazzi potranno abbellirsi con coloratissimi piselli odorosi, arricchirsi con le tinte scarlatto arancione dei nasturzi o essere allietati dall’inconfondibile profumo del basilico e dai colori blu intensi della nigella e dei fiordalisi.

Ma non solo piacere della vista nei giardini estivi, perché è questa la stagione ideale per seminare nell’orto! Pomodori, cavoli, insalate, zucche e zucchine: tutte varietà adatte alla semina direttamente a dimora, tuttavia alcune specie più delicate, richiedono piccoli interventi domestici per poter germinare.

Germinazione fai da te: il metodo scottex

Una variante dei più tradizionali sistemi di germinazione è il metodo scottex. Il vantaggio di questa tecnica, rispetto all’impianto nel terriccio, è che i semi restano sempre in vista: così si può sempre sapere come sta andando la germinazione, senza dover attendere che il germoglio spunti dalla terra.

Una volta acquistati o raccolti i semi ecco pochi semplici passaggi da seguire per dare il via ad un metodo infallibile:

  • Colloca i semi su un panno assorbente bagnato
  • Sovrapponi un altro strato e sigilla tutto in un sacchetto richiudibile di plastica da freezer, così che l’umidità all’interno aiuti a sviluppare un microclima adatto
  • Per agevolare il processo colloca il sacchetto per uno o due giorni nel forno, ovviamente spento, con solo la luce accesa (la temperatura raggiunta sarà di 29 gradi).

Trascorsi 7/10 giorni al chiuso nel sacchetto, i semi saranno germinati e pronti per essere spostati nei vasi con la terra, in casa o se le temperature lo consentono all’esterno.

Fatto questo, il successo della fioritura dipenderà dalla corretta irrigazione

In caso di nuove semine è sempre consigliabile utilizzare un getto a pioggia morbido: YOYO by FITT permette di regolare l’intensità dell’acqua grazie alla sua pistola multigetto.

Una piccola accortezza che però aiuterà a preservare il vostro prezioso lavoro di semina!

#wateryorpassion