Orto decorativo: il giardino delle verdure

Orto decorativo: il giardino delle verdure

Se nei giardini l’attenzione all’elemento decorativo è quello che regola ogni processo – dalla scelta delle piante alla potatura – molto spesso gli orti dei nostri giardini vengono ridotti a meri appezzamenti dedicati alla produzione di ortaggi.

Eppure, un’antica pratica contadina già affiancava a piante commestibili quelle da fiore. Qualche esempio? Le rose piantate all’inizio dei filari permettevano di captare con anticipo l’arrivo di parassiti o malattie e quindi salvare le viti, mentre le calendule e i nasturzi riuscivano ad allontanare gli insetti dagli ortaggi.

Così, lasciandosi ispirare dalla tradizione e giocando con i diversi stili (medievale, inglese, produttivo o decorativo) è dunque possibile trasformare il proprio orto in un vero e proprio giardino delle verdure, utile e bello al tempo stesso.

Le piante decorative

Melanzane con fiori lilla, piumosi finocchi, pomodori rampicanti o fagiolini a fiore rosso: molte sono le piante da orto che possono contribuire a rendere unico il nostro piccolo appezzamento di terreno, trasformando l’orto nel vero protagonista del giardino!

Ponendo a dimora piante dal bel fogliame si può dare vita a composizioni geometriche di grande effetto. Altre piante – come le bietole – hanno foglie dai colori vivaci e possono creare piacevoli composizioni cromatiche. Infine, realizzare appezzamenti dalle forme particolari (tonde, ovali, quadrate o a losanga) darà carattere al nostro orto, rendendolo una vera gioia per gli occhi.

Irrigare l’orto con YOYO by FITT

Se desideriamo che il nostro orto sia veramente un giardino delle verdure sarà fondamentale dedicarsi con costanza ad una regolare pulizia delle aiuole dalle infestanti, oltre che alla cura delle nostre piantine, asportando quelle rovinate e tenendo le altre pulite e al riparo da insetti e malattie.

Inoltre, è molto importante non trascurare il fabbisogno di acqua delle nostre piante da orto, specie durante i mesi estivi dove risulta vitale una regolare operazione d’irrigazione degli ortaggi. Ovviamente bisogna farlo avendo sempre cura di non bagnare mai le piante direttamente sulle foglie ed evitando di irrigare durante le ore più calde! L’azione combinata di acqua e sole rischierebbe infatti di scottare la pianta favorendo l’insorgere di malattie funginee.

Nei mesi più caldi, sera tardi e mattina presto sono i due momenti in cui è accettabile irrigare. Solo in casi di grande stress da caldo torrido si potrà bagnare alla base delle nostre piantine anche durante il giorno.

#wateryourpassion                                                                                  

Accessori forrniti da Be Different.